Il 30 gennaio 2020, alle ore 15,30, presso la Sala dei Gruppi Parlamentari della Camera di Deputati si svolgerà la Cerimonia della consegna dei diplomi di fine corso 2019 agli studenti della Scuola Nazionale di formazione socio-politica Giorgio La Pira, alla presenza dell’on. Michele Anzaldi della Commissione Cultura della camera dei Deputati, di S.E. Pietro Sebastiani, Ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, dei Rettori Vincenzo Buonomo e Giovanni Betta, del Prof. Sebastiano Maffettone, del Ministro della Salute On. Roberto Speranza. Consegnerà i diplomi il dott. Raffaele Cantone Presidente del Comitato Scientifico della Scuola.

La Scuola Nazionale di formazione socio-politica Giorgio La Pira nasce il 18 gennaio 2018 su iniziativa del Prof. Luigi Di Santo e del Prof. Gennaro Curcio con il sostegno del dott. Raffaele Cantone, allora Presidente dell’Autorità Nazionale Anti Corruzione. La Scuola nasce per formare giovani laureati e dottorandi di ricerca, sulla scorta degli insegnamenti del pensiero cattolico sociale, alla partecipazione attiva della Politica come forma più alta di carità. Rendere competenti i sensibili e sensibili i competenti.  Il tema del primo anno – 2018-  è stato la relazione tra politica economia ed etica. Gli enti promotori sono la Pontificia Università Lateranense, l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, l’Istituto internazionale Jacques Maritain e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L’evento inaugurale si è tenuto nel gennaio del 2018 alla Lateranense con una Lectio di Raffaele Cantone sulla “etica cristiana come strumento di contrasto al  fenomeno della corruzione”. Ad essa sono seguite  lezioni frontali dei proff. Zamagni, de Liguori, Occhetta, Prosperetti e con la partecipazione dei 22 Studenti della Scuola al Corso di Alti Studi a Luglio dal titolo “l’arte della comunità e l’arte della politica e alla Summer School in Basilicata avente a tema ‘formare alla buona politica e alla società del bene comune’. Alla fine del percorso, il 7 marzo 2019, presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei deputati, si è svolta la cerimonia di consegna dei diplomi agli studenti della Scuola di Formazione Socio-Politica “Giorgio La Pira” ed è stato inaugurato il nuovo Anno accademico alla presenza del Presidente dell’ANAC, dott. Raffaele Cantone. Hanno ricevuto il diploma 22 studenti dell’Anno accademico 2018 e per il 2019 sono giunte da tutta l’Italia ben 65 domande di partecipazione alle attività organizzate dalla Scuola. Sono intervenuti alla cerimonia il Prof. Luigi Di Santo (Direttore scientifico della Scuola), l’on. Flavia Piccoli Nardelli (Commissione Cultura, scienza ed istruzione della Camera dei deputati), il Prof. Giuseppe Gennaro Curcio (Segretario Generale Istituto Internazionale Jacques Maritain) e il dott. Enzo Carra (giornalista). Dei 22 diplomati molti hanno prestato la loro formazione alla attività politica candidandosi alle elezioni amministrative nei loro rispettivi comuni. Ben 6 studenti La Pira sono stati eletti in consiglio comunale ed uno in consiglio regionale.

Il secondo anno -2019- con la presenza di ben 65 studenti, La Scuola ha lavorato sul tema Europa. Il 18 gennaio ha inaugurato i suoi lavori con la Lectio del Presidente del Parlamento europeo On. Antonio Tajani, per poi  proseguire con le lezioni dei proff. Maffettone, Prosperetti, Ciaramelli, Ingrao e del generale Angelosanto. Sempre con l’ausilio del Corso di Alti Studi a Luglio sulla “Cultura della diplomazia” e della Summer School  a settembre dedicata alle questioni europee. Entrambe, come nel primo anno, in collaborazione con l’Istituto internazionale Jacques Maritain, con la presenza di prestigiosi studiosi internazionali.

La Scuola dispone anche di una rivista telematica “Democrazia e diritti sociali” giunta al numero 4. Essa ospita contributi scientifici su vari temi monotematici legate alle attività della Scuola e interviste ai membri del Comitato scientifico, di cui fanno parte prestigiose personalità, tra cui Dott. Raffaele Cantone, Dott. Gianfranco Astori, Prof. Ignazio Ingrao, Prof. Sebastiano Maffettone, Prof. Salvatore Martinez, Generale Giovanni Nistri, Prof. Giulio Prosperetti, Prof. Stefano Zamagni insieme a tanti altri eminenti studiosi.

Il tema del 2020 sarà il futuro della democrazia.