Sabato 21 gennaio, presso la Sala della Provincia di Perugia, alla presenza di Stefano Zamagni, sarà firmato un Accordo di collaborazione tra Insieme e i Civici X che in Umbria rappresentano oltre 30 liste civiche. Interverrà con un saluto istituzionale, anche Stefania Proietti, Presidente della Provincia che in qualità di Sindaco di Assisi è stata premiata a Firenze alla prima edizione del Festival dell’economia civile per il suo impegno in tal senso.

Perché questo Accordo?

Andrea Fora leader dei Civici X ha detto: “La politica che mi piacerebbe è quella che, a partire dalle differenze e dalle idee diverse, prova a costruire percorsi comuni, privilegia le soluzioni agli schieramenti politici e antepone il bene dei cittadini alle “beghe di partito… Una politica che ascolta, che ritorna tra la gente… per progettare il futuro”.

‘Insieme’ ai CiviciX, intendiamo animare culturalmente le azioni di governo delle nostre Amministrazioni, a partire dai bisogni concreti delle persone e del territorio, sempre con lo sguardo ad una prospettiva universalistica della Politica con la ‘P’ maiuscola, che non si limita al localismo. Quando quest’ultima rischia di diventare una versione deleteria di un certo civismo.

Altro aspetto a cui intendiamo offrire un contributo significativo è l’invito alla Politica ad assumere scelte responsabili ed innovative a partire dall’ambito economico: il contesto vitale odierno c’impegna a sollecitare e a sostenere i nostri imprenditori verso scelte generative di un’Economia civile in grado di offrire una prospettiva diversa che non sia solo animata dalla ricerca del profitto fine a se stesso.

C’impegniamo a contribuire, applicando il principio di sussidiarietà, di cui il prof. Zamagni invita a cogliere la dimensione circolare, a favorire lo sviluppo di un’Economia civile che generi un lavoro dignitoso per tutti in un’idea di solidarietà tesa a realizzare il ‘Bene Comune e della Persona’.

Intendiamo animare il confronto tra le diverse culture che lo abiteranno e costruire un’alternativa a tutte le derive populiste di destra, come di sinistra che non fanno il bene del Paese concepito nella sua intera dimensione e complessità.

Cesare Palombi