Seleziona Pagina

La filantropia in una società complessa

In che modo la generosità di mecenati e filantropi ricopre un ruolo significativo nel rispondere alle sfide di società sempre più complesse? Quali sono le attitudini e i comportamenti più frequenti dei mecenati e di chi cerca una donazione filantropica, e come possiamo imparare a conoscerli meglio per far sì che la generosità generi benefici durevoli? Il volume si propone di rispondere a queste e altre domande.

Mentre in Italia è ancora radicato il pregiudizio di una filantropia come mero sostegno economico, a volte disinteressato, più spesso opportunistico, i grandi filantropi globali si muovono in un affascinante percorso di affinamento dei modelli d’intervento e delle strategie con cui conducono i loro investimenti filantropici, trattandoli con le stesse competenze con cui gestiscono i loro imperi commerciali e finanziari. Così, mentre massimizzano l’efficacia delle loro donazioni, portano avanti trasformazioni epocali, come il sogno di una finanza sostenibile e il paradigma di una filantropia sistemica che si interessi alle cause dei problemi, non solo agli effetti.

Per approfondire questo tema è da poco uscito il volume “ La relazione generosa. Guida alla collaborazione con filantropi e mecenati  ” di Elisa Bortoluzzi Dubach e Chiara Tinonin – FrancoAngeli, 2020, pp. 185 (CLICCA QUI ), un manuale che esplora questa nuova condizione della filantropia globale, guardando a filantropi e mecenati come individui, le cui motivazioni e scelte di donazione sono spesso ricorrenti. Conoscerli da vicino offre agli operatori del Terzo Settore migliori possibilità di entrare in relazione con loro, e aumentare la consapevolezza che i progetti culturali o di utilità sociale che vogliono realizzare hanno spesso un potenziale inespresso di innovazione che si può cogliere solo in una logica collaborativa.

Il libro si articola in nove capitoli e un’appendice dedicata alle nuove traiettorie di sviluppo del settore. All’interno di ogni capitolo numerose checklist perfezionano l’acquisizione dei contenuti, rendendo immediata per il lettore l’applicazione dei diversi criteri metodologici nella gestione operativa di una relazione con un mecenate.

Secondo le autrici, una relazione filantropica è generosa quando genera benessere non solo per i due soggetti, ma anche per una parte terza, come per esempio una comunità di riferimento, un gruppo di minoranza, le generazioni future. Se consideriamo che siamo sempre più in grado di misurare come cambia il nostro livello di benessere quando nel nostro cervello prendiamo la decisione di donare e quando effettivamente assumiamo comportamenti altruistici, allora vediamo che realizzare la generosità diventa un potente strumento di sostenibilità. I ricavati del libro andranno a favore dei musicisti dell’Orchestra Senzaspine e del Fondo di Solidarietà per gli studenti del Conservatorio della Svizzera italiana.

 

Pubblicato su Percorsi di Secondo Welfare ( CLICCA QUI )

>>LEGGIMI<<


Una parte di foto e filmati presenti su questo sito è stata trovata su Internet e, quindi, ritenuta di pubblico dominio là dove non è chiaramente indicato il copyright o il diritto di proprietà. Comunque, chi ritenesse di essere il legittimo proprietario di immagini da noi utilizzate è pregato di informarci e di richiedere la rimozione del materiale

Questo sito utilizza i cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi